La relazione di Gartner del 2015 sostiene che l’80% dei progetti “gamified” fallirebbe e non raggiungerebbe alcun Goal. Il problema non è con il concetto di Gamification in sé, ma il modo in cui vengono progettate e declinate le  meccaniche di gioco.

Il valore reale sta nel coinvolgere e motivare gli utenti a un livello più profondo. Il game design, di paripasso dovrebbe essere basata sul cammino degli utenti. Ogni stage ha bisogno di: una comprensione dei bisogni e dei desideri degli utenti e  di una esperienza coinvolgente.

1. Le Meccaniche di Gioco devono guidare delle modifiche comportamentali
Implementazione di tecniche di gamification, come ben sappiamo non significa sviluppare un gioco completo. I suoi meccanismi di gioco devono integrarsi con obiettivi e strategie.

L’obiettivo principale dell’applicazione di meccaniche di gioco è quello di migliorare l’intera esperienza dell’utente e di guidare cambiamenti comportamentali positivi in utenti.

 

2. Progettare il percorso dell’utente attraverso diversi livelli
Il tuo game design dovrebbe essere progettato per coinvolgere gli utenti in tutto il Funnel di viaggio.

Quando si costruisce una comunità, l’attenzione deve inizialmente ricadere sulla lead generation. Successivamente, bisogna creare un ambiente, dove gli utenti ricevono  punti di accoglienza, hanno la possibilità di accumulare giocando, e si deve creare un contesto di promozione al livello successivo.

Engagement personalizzato

L’Impegno è il più potente metriche in Web 3.0.

Una ricerca Nielsen dice: “La verità è che la gente non legge molto, molto spesso scansionano il testo con gli occhi invece di leggerlo.”

Quindi, è necessario creare una straordinaria esperienza sul sito (per esempio) ottimizzandolo per mantenere i i lettori impegnati. Ad esempio, potreste aver notato i “Consigliati per te”sui vari blog e siti web. Questa tendenza alla personalizzazione è stata inizialmente avviata da Amazon, ed è ormai ampiamente adottata dagli editori per aiutare i loro lettori a scoprire ulteriori contenuti.

Una buona progettazione di gioco dovrebbe guidare l’utente alle prime armi verso la padronanza, garantendo nel contempo non perde interesse in mezzo.

3. Focus su premi intrinsechi piuttosto che ricompense estrinseche
Scegliere con attenzione i premi. Troppo denaro rapidamente, potrebbe attirare un sacco di bulbi oculari, ma l’utente che si nasconde dietro no.

“Badge e classifiche potrebbero essere considerato il nuovo concorso a premi e premi fedeltà,” – Darren Steele, Mindspace.

Le meccaniche di gioco dovrebbero offrire qualche valore intrinseco a un utente, anche se tale valore è un sentimento di completamento di un obiettivo legato all’autostima o all’orgoglio.

Ad esempio, Quora lavora su “Il voto” come principale meccanica di gioco.

4. Tenere le meccaniche di gioco semplici
Non è il gioco, ma le meccaniche di gioco che avranno un impatto sulla produttività.

La meccanica Gamificata dovrebbe essere semplice da capire. Una meccanica  breve e specifica:

– un tipo di azione volta a realizzare un tipo di risultato.

Ad esempio, il National Post ha spiegato la sua meccanica come delle semplici azioni o regole collegate a premi ben definiti.

Se l’utente non sa quale delle sue azioni gli faranno guadagnare nuovi punti o distintivi, allora forse non sarà motivato a guadagnare punti.

5. Keep it Real 
Foursqaure morì schiacciata da troppi Badges. A un certo punto, i suoi utenti top hanno smesso di preoccuparsi di guadagnare lo status di “Sindaco”.

Progettare un piano di fidelizzazione e nurturing tenendo a mente il caso Foursquare.

Foursquare si è presto reso conto che il suo sistema di gioco era subordinato ai Badges. Così hanno iniziato ad offrire raccomandazioni per i negozi, locali e ristoranti, sconti, consigli, ecc su utente check-in.

Allo stesso modo, i programmi frequent flyer non sono utili se si raccolgono miglia solo volando .  Le Compagnie aeree hanno iniziato a gamificare il viaggio stesso progettando programmi fedeltà dove poter riscattare miglia con sconti, tratte gratuite, prodotti dalla Griffe, ecc

6. Get social
Se il vostro design del gioco è intrinsecamente social, anche i suoi meccanismi di gioco dovrebbero integrare i social media.

Ad esempio, il programma di Groupon “Invita un amico”, garantisce ulteriori sconti o voucher a chi porta più di 1 amico.

7. Noleggio buoni designer e UX Guys
Un sacco di applicazioni gamified non riescono a soddisfare i loro obiettivi di business principalmente a causa della cattiva progettazione e dell’assenza di studio UX.

8. E non dimenticate la teoria dei caratteri di Bartle
Le tipologie di giocatori secondo la classificazione di Bartle sono 4 : Killer, Achiever, Socialiser ed Explorer.

Killers prosperano sulla concorrenza
Achievers vuole realizzare e completare
Explorers vogliono Scopre roba
E’ possibile adottare un approccio di gamification player-centric a seconda degli obiettivi, i tipi di giocatori non si limitano alla teoria di Bartle. Identificare il pubblico è una delle metriche fondamentali per la corretta progettazione di una strategia di gamification applicata.

 Per esempio, la maggior parte dei Farmville pubblico sono ‘Socializers.’

 

La gamification non è una pillola magica. L’aggiunta di pochi punti, pochi scudetti e una classifica non vi aiuterà a fare il salto. La progettazione di un gameplay efficace e accattivante ha bisogno di una strategia di pensiero. Ma è anche necessario imparare dai test di diverse versioni e apprendere dal comportamento degli utenti.

0 Comments

Leave a reply

CONTACT US

Send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2017 PLAY the BUSINESS Hub di Aziende nel settore della Gamification e dell' Innovation nel Business. Sito a cura di logo2x-white

error: Content is protected !!
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account