The Amazing Race: l’astrazione come meccanismo della gamification - Play The Business

The Amazing Race: l’astrazione come meccanismo della gamification

Un gioco finalizzato all’apprendimento, come The Amazing Race dovrebbe essere molto realistico o completamente astratto dalla realtà?

In una situazione ipotetica in cui ci si trovi a dover partecipare ad un seminario con centinaia di partecipanti, la presenza di tante persone con le quali confrontarsi potrebbe intimidire alcune persone. Ma già se all’arrivo dei partecipanti chi li accoglie li indirizzasse dicendogli: “Buongiorno Sig. Rossi, il suo itinerario prevede che lei oggi voli a Berlino”, mentre gli fornisce una mappa della location dell’evento, la situazione cambierebbe non poco. Guardando la mappa, ancora un po’ spaesato dalla strana informazione, il partecipante noterebbe che “Berlino” è il nome attribuito alla sala in cui si deve recare: il senso d’ansia per la partecipazione passerebbe immediatamente in secondo piano rispetto alla curiosità di interpretare le regole di un gioco in cui siamo stati introdotti ancor prima di iniziare il seminario, semplicemente grazie ad un meccanismo di astrazione dalla realtà.

Questo sistema permette di contemperare degli eventi educativi con la possibilità di far muovere i candidati in uno spazio fisico e costruire occasioni di networking coinvolgenti e memorabili. Trasformando il seminario in un avventuroso viaggio intorno al mondo, si dà la possibilità di far muovere i partecipanti da una tappa all’altra, integrando in sfide a tempo la possibilità di conoscersi e fare squadra.

Astrarre i partecipanti dalla realtà, calandoli in un contesto di gioco permette agli stessi di focalizzarsi sul loro obiettivo slegandoli dai vincoli mentali e sociali che un puro contesto lavorativo o seminariale contemplerebbe.

Altri risultati che si raggiungono grazie a questo meccanismo di astrazione sono la semplificazione degli spostamenti nell’ambiente, che sono dettate in questo modo dalle regole del gioco e inducono i partecipanti a trovare da soli la propria strada; trasformando task lavorative in tappe di un gioco, si rende un contenuto potenzialmente noioso qualcosa di coinvolgente; l’astrazione rispetto al realismo consente un risparmio dettato dalle molteplici alternative possibili (es: video animati piuttosto che live action).

L’apprendimento del resto, procede sempre per gradi di astrazione, che permettono di comprendere i singoli elementi che compongono la realtà con la quale si vuole imparare ad interagire, semplificandoli. Ciò che di fatto si va ad astrarre sono i meccanismi che muovono le situazioni da gestire, che funzionano esattamente nello stesso modo in contesti in cui le meccaniche, la narrazione e i personaggi coinvolti permettono un grado di interesse e curiosità maggiore dell’ambiente al quale siamo abituati, replicandone le specificità ma rendendo il tutto divertente.

Esperienza pratica cui far riferimento: http://edbean.com/building-an-amazing-race-activity/

0 Comments

Leave a reply

CONTACT US

Send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2017 PLAY the BUSINESS Hub di Aziende nel settore della Gamification e dell' Innovation nel Business. Sito a cura di logo2x-white

error: Content is protected !!
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account