Quando Adele Raemer, insegnante Inglese/Israeliano e leader del Google Educator Group, usò per la prima volta la Community di Traduzioni come strumento per insegnare l’inglese, fu impressionata dal modo in cui i suoi studenti sviluppavano motivazione e desiderio di conoscenza. Ha subito intuito il potenziale di questa esperienza ed ha voluto coinvolgere altri giovani, quindi con il sostegno del sovrintendente del Ministro dell’Istruzione EFL e del team di istruzione Google, ha trasformato questo esperimento in una sfida per le classi di tutta Israele. L’obiettivo è stato quello di aiutare gli studenti a lavorare sul loro vocabolario, sviluppare il pensiero critico e la capacità di tradurre, rafforzando l’impegno con la lingua straniera.

La scorsa primavera, 51 classi provenienti da tutta Israele, hanno aderito al concorso pilota della Community Google Translate. Un mese dopo, la classe con il maggior numero di contributi collettivi ha fatto visita all’ufficio di Google Israel.

community google translate

Mazi, insegnante inglese alla scuola superiore “Hodayot”, ha dichiarato: “L’esperienza di partecipare alla competizione è stata molto positiva e ha arricchito il mio insegnamento. Ogni volta che uno studente aveva tempo alla fine della lezione, diventava produttivo entrando nel sito e traducendo!

Ispirato al successo del programma pilota di Adele, la Community Google Translate ha quindi costruito nuovi strumenti che consentivano più contributi di gruppo e risultati misurati in modo più accurato. Con nuovi piani di lezioni di supporto, più di 150 classi hanno partecipato a un concorso di tre mesi per l’ebraico-inglese e l’arabo-inglese. Da questi due concorsi, 3.500 studenti hanno tradotto e verificato più di 4 milioni di parole e frasi.

Google ha integrato questa conoscenza multilingue nella formazione per la tecnologia neurale all’avanguardia. Ciò significa che ciascuno di questi studenti ha contribuito a migliorare le traduzioni per milioni di persone che eseguono le traduzioni da o verso queste lingue!

Insomma, un incontro tra nuove generazioni di studenti e tecnologia, che fa ben sperare nel futuro! Ancora una volta un esempio di Gamification applicata in modo virtuoso 😉

0 Comments

Leave a reply

CONTACT US

Send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2018 PLAY the BUSINESS Hub di Aziende nel settore della Gamification e dell' Innovation nel Business. Sito a cura di logo2x-white

error: Content is protected !!
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account