Goalpost: l'applicazione per smettere di fumare

Goalpost contro la dipendenza da fumo

La dipendenza dal fumo è qualcosa di difficile da combattere: l’applicazione Goalpost, dell’azienda sviluppatrice Melon Health (per metà statunitense, e per l’altra metà neozelandese), ci prova attraverso un connubio di nuove tecnologie e trucchi presi in prestito dagli studi sulla psicologia umana.

Riguardo l’incapacità di smettere di fumare, vanno tenuti in considerazione tre aspetti fondamentali: la dipendenza da nicotina (che nasce da presupposti di tipo fisico/chimico), la forza dell’abitudine e la connessione psicologico-emozionale con l’atto dell’assaporare le essenze che esalano dal fumo. In particolare, la dipendenza da nicotina può essere considerato il più problematico dei tre, dato che, mediamente, anche se si smette immediatamente di fumare, ci vogliono almeno dodici settimane di completa astinenza dal fumo affinché nel cervello comincino a “spegnersi” i recettori che stimolano la richiesta di assunzione della sostanza.

Melon Health, basandosi su queste premesse, ha, quindi, cercato di creare un tool software capace di aiutare la gente a smettere di fumare: l’idea di base era che questa applicazione dovesse agire con successo nei confronti di tutti e tre gli aspetti relativi alla dipendenza da fumo, cercando nel contempo di mantenere l’utenza motivata a smettere, per tutto il periodo delle dodici settimane necessarie alla cessazione dello stimolo fisico a fumare.

Come funziona?

Il risultato è appunto Goalpost: questa applicazione utilizza la forza psicologica del supporto reciproco tra utenti, delle meccaniche mutuate dai videogame (…una sorta di gamification) e della terapia cognitiva del comportamento per aiutare la gente a liberarsi dalla dipendenza da fumo. Pensato come un’esperienza ludica della durata di dodici settimane, il programma di affrancamento dal fumo di Goalpost include sfide, punteggi e ricompense, insieme con un supporto continuo, che può aiutare le persone a rimanere motivate. Inoltre, può vantare alcune idee veramente azzeccate.

Tanto per citarne una, fra le cose più divertenti relative a questa applicazione c’è, senza dubbio alcuno, il “Panic Button“.

L’utente affiliato al programma di affrancamento dal fumo che dovesse ritrovarsi momentaneamente sopraffatto da un fortissimo desiderio di accendersi una sigaretta può premere un specie di pulsantone antipanico, che invia immediatamente un messaggio di allerta e richiesta di aiuto alla comunità degli altri utenti impegnati a raggiungere il medesimo obiettivo. Naturalmente, il lato social della comunità di Goalpost si farà subito sentire: arriveranno immediatamente dei suggerimenti per sottrarsi alla “tentazione” del fumo, e un’incitazione positiva da parte degli altri affiliati al programma per resistere alla crisi di astinenza.

In definitiva, una realizzazione originale, che riesce intelligentemente a centrare il proprio obiettivo.

0 Comments

Leave a reply

CONTACT US

Send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2018 PLAY the BUSINESS Hub di Aziende nel settore della Gamification e dell' Innovation nel Business. Sito a cura di logo2x-white

error: Content is protected !!
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account