My Lidl Shop: ecco il buffo assistente virtuale Lidolo

Gestire un supermarket virtuale…

L’ultima trovata pubblicitaria della catena europea di supermercati Lidl è una app gratuita che si può scaricare dal Google Play Store, denominata My Lidl Shop. Si tratta, a tutti gli effetti, di un giochino manageriale, pensato principalmente per smartphone e tablet, che ci mette nei panni di un gestore di un punto vendita Lidl, coadiuvato dal buffo assistente Lidolo.

Al giocatore viene proposta una sfida in quattro livelli. All’inizio, il punto vendita da gestire ha le dimensioni virtuali di un emporio alimentari all’aperto, con i banconi per il latte, le uova, la frutta, ecc… Si tratta di generi di prima necessità, cui, con l’aumento delle entrate, andranno poco alla volta affiancate altre proposte più allettanti per la clientela.

Alla fine, si potrà arrivare ad erigere e dirigere un supermercato in piena regola, completo di tutti i possibili orpelli graditi agli acquirenti (compresi banconi frigo per i surgelati, forni per il pane fresco, ecc…).

Potremo anche assumere dipendenti (…probabilmente pochi, perché molto costosi in termini di risorse) che ci aiuteranno a gestire le attività, come le operazioni di cassa, il rifornimento dei banconi, ecc…

Ottenere punti con la scansione dei codici a barre

La moneta virtuale in-game non è l’unico mezzo per progredire nel gameplay: si potranno accumulare dei punti Lidl scannerizzando i codici a barre di alcuni specifici prodotti reali in vendita sui veri banconi dei supermercati della catena.

Ecco quindi che Lidl ha trovato un modo intelligente di collegare il divertimento procurato dalla sua app ludica all’esigenza di promuovere il brand ed ottenere più visibilità per la propria merce presso nuova clientela. Si tratta di un esempio piuttosto efficace di gamification applicata alla vendita di prodotti.

In sintesi, un utente che non sia mai entrato in un Lidl potrà comunque scaricare gratuitamente l’applicazione, giocare e divertirsi; tuttavia, se troverà il gameplay tanto interessante da voler progredire più rapidamente nelle meccaniche di gioco, si troverà “costretto” a recarsi in un punto vendita Lidl, visionando la merce esposta. Ciò potrebbe successivamente invogliarlo ad effettuare acquisti in uno dei supermercati della catena. L’unico punto debole della faccenda è che il gioco deve effettivamente risultare vario e divertente, o l’utente potrebbe associare l’idea di un gameplay noioso al brand che lo ha prodotto. Non sembra sia questo il caso, ad ogni modo…

0 Comments

Leave a reply

CONTACT US

Send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2018 PLAY the BUSINESS Hub di Aziende nel settore della Gamification e dell' Innovation nel Business. Sito a cura di logo2x-white

error: Content is protected !!
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account